La 43ma edizione di EIMA International – Bologna, 7-11 novembre – è quasi interamente definita. 

Quasi interamente completate le planimetrie, con l’assegnazione degli stand alle industrie costruttrici (ad oggi 1.930), per una manifestazione che si conferma ai vertici mondiali per ampiezza merceologica e qualità delle tecnologie. Espositori da 49 Paesi e operatori attesi da 150 Paesi confermano il carattere internazionale della rassegna, per la quale si prevede un’affluenza di pubblico non inferiore a quella record della scorsa edizione (285 mila visitatori). Pochi aggiustamenti nelle planimetrie saranno ancora possibili per fare posto a qualche aziende in lista d’attesa, ma si stima che non meno di 200 industrie richiedenti non riusciranno a prendere parte alla manifestazione per l’esaurimento di ogni spazio espositivo. I dati statistici evidenziano una crescita degli espositori esteri – che raggiungono quota 610, in rappresentanza di 49 Paesi. Molte le industrie costruttrici provenienti dall’Europa (69 dalla Germania, 49 dalla Francia, 66 dalla Spagna) ma anche da Paesi di altri continenti quali Stati Uniti (27 industrie), India (27), Cina (141) con una vastissima offerta di prodotti a copertura di oltre mille voci merceologiche.

GB ServiceLab che inaugurerà la sua stagione espositiva ad Eima 2018, in collaborazione con Officina Ghisellini , si presenterà al pubblico con uno stand moderno e concettuale, con contenuti multimediali, realizzato dall’ Arch. Mirka Brevini. Vienici a trovare al PAD. 15, STAND D42.

 

EIMA 2018: il grande evento è alle porte

You May Also Like